Fagioli Neri del Fortore


Fagioli Neri del Fortore

Scorte disponibili
Tempi di consegna: 4 giorni lavorativi

3,40
Prezzo al pezzo, seleziona la quantità che desideri
 
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Fagioli Neri del Fortore. L'azienda Cece Francesco è ubicata nel comune di Foiano di Valfortore in provincia di Benevento nella regione Campania, fa parte della Comunità Montana del Fortore ad un'altezza media s.l.m. di mt. 600, con corpo fondiario unico e territorio ricadente in zona montana. La coltivazione è costantemente presente nell'area da almeno 200 anni. Generalmente la coltura avviene in piccoli orti familiari, i semi vengono essiccati all'aria; la conservazione avviene in sacchetti di tela o lino, in luoghi freschi e ventilati. I Fagioli Neri del Fortore sono originari del centro America dove vengono solitamente utilizzati come accompagnamento per il riso o come ingrediente principe per le zuppe. Sono molto usati nella cucina messicana, caratterizzati da una buona consistenza e un gradevole sapore dolce e leggermente speziato risultano perfetti per ricette gustose e nutrienti. I Fagioli Neri del Fortore sono degli ottimi alleati per chi segue un’alimentazione a base vegetale, perché ricchi di carboidrati, proteine, fibre nonché di fosforo e potassio. Inoltre, come suggerisce il colorito nero, sono ricchi di antociani (antiossidanti potenti nel contrastare l’azione dei radicali liberi) e di bioflavonoidi (molecole che hanno un’importante funzione nel rafforzare i capillari sanguigni e quindi ottimi per attivare anche la microcircolazione).
Come cucinarli
Come cucinare i fagioli neri Fagioli neri secchi: se avete optato per i fagioli secchi allora, prima di cuocerli, poneteli in ammollo in acqua fredda per almeno 12 ore, quindi se avete intenzione di gustarli per pranzo ricordatevi di immergerli la sera prima. Procedete quindi nel seguente modo: mettete i fagioli dentro uno scolapasta e procedete con una cernita eliminando gli eventuali fagioli che contengono variazioni significative nel colore o quelli che risultano avvizziti, poi sciacquate con cura per eliminare residui vari. Una volta puliti immergeteli nell’acqua fredda, assicurandovi che la ciotola sia ben capiente in quanto il volume dei legumi con il tempo aumenterà, inoltre assicuratevi di eliminare i legumi che risalgono a galla. Il processo dell’ammollo è fondamentale perché renderà i nostri fagioli più morbidi in cottura, riducendo il tempo necessario per cuocerli e minimizzando la dispersione dei nutrienti. Infatti l’amido e le fibre contenute all’interno dei fagioli hanno bisogno di essere reidratati per non fare indurire i legumi ulteriormente una volta sottoposti al trattamento termico della cottura. In questa fase potete anche aggiungere nell’acqua un po’ di bicarbonato (1 cucchiaino per ogni chilo di fagioli secchi), che grazie alla sua natura basica favorisce la rottura delle fibre e rendere i fagioli più morbidi. Passate le 12
ore potete scolare i fagioli neri e lavarli con cura. A questo punto i nostri legumi sono pronti per la cottura: potete utilizzare una pentola tradizionale o a pressione. I fagioli cuociono meglio in un ambiente basico, quindi evitate di bollirli in composti troppo acidi come la
salsa di pomodoro, altrimenti risulterebbero duri: il consiglio, quindi, è di cuocerli prima in acqua e poi, una volta pronti, aggiungere gli ingredienti acidi.

Busta da gr. 250.

Leggi le diverse ricette con le quali puoi cucinare i Fagioli Bianchi tradizionali del Fortore sul nostro Blog di ricette

Seguici anche sulle nostre pagine Facebook

Torna alle pagine del sito Natinitaly Eccellenze alimentari

Raccomandiamo inoltre

Paccheri del Campo Reale
3,20 / Pacco/Pacchi *
*
Prezzo al pezzo, seleziona la quantità che desideri
 
Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca anche queste categorie: Home page, Legumi, Pasta Farine e Legumi, Conserve, Cece Francesco Azienda Agricola